AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Platì: la protesta di un lettore

Centro Studi per Amendolara



Calabria, anno XX, n.84, luglio 1992, p.21

MEGLIO INGENUI SE CAPACI DI INDIGNARSI
Di Rocco Turi



Egregio Direttore, per pura curiosità ho letto gli articoli sul "caso" Platì, apparsi sull'ultimo numero di Calabria.
Non accolgo, però, la provocazione di tuffarmi nella mischia ed esternare il mio pensiero su quanto scritto e dedotto nelle Vs pagine, mi limito solo a rilevare ed evidenziare l'ingenuità (o la fantasia) del giornalista Rocco Turi che propone autobus gran turismo zeppi di turisti nordici; che pensa a dei concerti con De Gregori, Dalla o Madonna; che sogna raduni di alpini, di scout o di associazioni similari; che "auspica" l'elezione del segretario della DC in un congresso straordinario tenuto a Platì e via discorrendo.
La fantasia è buona ed è anche un ottimo condimento, ma sarebbe più conveniente impiegarla nelle favole per bambini.
Se bastasse un viaggio, una chiacchierata, una foto o più semplicemente lo sfoglio di ricordi e l'intervista del "malcapitato" di turno per poter offrire "soluzioni miracolose" per risolvere il "caso " Platì; un concerto di Venditti per spegnere la guerra civile in Jugoslavia o per dirimere le controversie internazionali; un viaggio del Santo Padre con messa solenne in piazza, per debellare la fame nei paesi del terzo e quarto mondo; una manifestazione sindacale promossa da CGIL, CISL e UIL, per sconfiggere la mafia e i "Padroni" allora, quasi, quasi, proporrei la mia candidatura nelle varie competizioni elettorali.
E' facile "analizzare", auspicare e tirare le somme su un foglio di giornale, più difficile è vivere dentro determinate realtà.
Io vivo a Platì da quarant'anni, sono l'unico avvocato, sto al di fuori della politica e/o della mafia, ma ahimè, sono penalizzato nel lavoro!
Il Comune, la Provincia, la Regione, i Patronati, le banche, la Compagnie di assicurazioni, l'Enel, la Sip e via continuando, non mi hanno mai affidato una causa, ed allora quale socializzazione auspicare, in quale cultura tuffarsi?
Qual è la differenza sostanziale tra mafia e politica?
In che cosa Platì è diverso dai mille altri comuni italiani?
Io penso… no, non penso. Allego alla presente un mio articolo.

Mimmo Marando


www.amendolara.eu
gennaio 2013



Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu