AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Castrovillari: L’opinione di Roberto Laghi (1991)

Centro Studi per Amendolara


Castrovillari: L’opinione di Roberto Laghi (1991)


Calabria, anno XIX, n.71, maggio 1991, p.68

L’opinione di Roberto Laghi
Consigliere comunale - Democrazia Cristiana
Raccolta da Rocco Turi

“C’è il rischio droga”


"A Castrovillari non vi è una rilevante criminalità. Però in questa città il fenomeno droga è un fenomeno molto diffuso e i casi di consumo negli ultimi anni sono più che decuplicati.
Castrovillari vive però al confine con delle realtà assolutamente preoccupanti dal punto di vista delinquenziale: c'è la piana di Sibari, c'è il cassanese, c'è San Lorenzo del Vallo. Queste zone sono aree dove il problema criminalità e anche della criminalità organizzata è molto presente. Il discorso droga a Castrovillari, Cassano, Sibari è oggi un argomento assolutamente preoccupante".


“Castrovillari oggi la definirei una grossa speranza dello sviluppo della Calabria. Sviluppo culturale, morale, economico e sociale. Ci credo. Castrovillari ha in sé, per le sue tradizioni,per la sua realtà,per i fermenti che accoglie,la possibilità di vivacizzare quella che è la scena culturale sociale e politica della Calabria.Io penso che un disinteresse della classe politica nei confronti di Castrovillari significherebbe una condanna”


“Il traffico,che è sicuramente un problema reale,a mio giudizio pone la necessità di coraggiose scelte urbanistiche. La città si è sviluppata enormemente. Sono nati interi quartieri nuovi. Oserei dire che una nuova città è nata a nord della preesistente, del vecchio abitato di Castrovillari”


“Quello che è necessario assolutamente con urgenza è provvedere affinché i nuovi centri cittadini vengano realizzati e strutturati lì dove sono nati i nuovi quartieri. Se l'attività commerciale viene ancora concentrata nella zona centrale e tradizionale della città,ad esempio corso Garibaldi e via Roma,allora il discorso traffico è un discorso che comunque non può essere trascurato. Vale a dire lì dove sono nati i nuovi quartieri occorre creare nuove piazze, nuove infrastrutture, trasferire anche lì parte degli uffici esistenti. In buona sostanza diluire appunto quelli che sono gli interessi di natura commerciale e di natura burocratica nell'ambito del complessivo territorio cittadino, soprattutto utilizzando anche le aree dei nuovi quartieri perché se nel centro piazziamo le banche,il comune,gli uffici,i supermercati,è chiaro che comunque nel centro dovrà confluire quotidianamente tutta la popolazione”


“L'autostrada, nel suo studio e nella sua progettazione ha rappresentato un grosso momento di sensibilità rispetto all'esigenza di Castrovillari. Castrovillari tuttavia non è attraversata dall'autostrada. Nella zona vigne è soltanto sfiorata dall'autostrada e non dispone a tutt'oggi di uno svincolo diretto su Castrovillari.L'ironia è proprio che nella zona vigne proprio dove sono molto vicini a Castrovillari e l'autostrada lanbisce addirittura l'abitato di Castrovillari non è stato previsto né a tutt'oggi realizzato uno svincolo.Ma non si può negare che con l'autostrada Castrovillari è più vicino a tutto.
L'autostrada ha comportato grossi vantaggi per Castrovillari: il semplice fatto dell'esistenza di corse quotidiane in autobus Castrovillari Roma o Napoli rappresenta l'importanza dell'autostrada come modo di collegamento culturale ed economico fra Castrovillari e i grossi centri italiani”.


www.amendolara.eu
gennaio 2014



Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu