AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Il Tiraccio: "Paura e desiderio di guerra", libro di Rocco Turi (1995)

Centro Studi per Amendolara



Il Tiraccio: "Paura e desiderio di guerra", libro di Rocco Turi (1995)


IL TIRACCIO, anno XXI, n.1, gennaio 1995, p.3.
Paura e desiderio di guerra
Opinione pubblica, politiche istituzionali e modelli previsionali
Collana di Sociologia, pp. 320, Lire 45.000
Franco Angeli, Milano, 1993
Autori: Rocco Turi, Francesco M. Battisti (a cura),
Piero Fabretti, Umberto Melotti, Enrico Pozzi


Dopo il successo della prima edizione ritorna nelle principali librerie italiane un volume che è ormai diventato un classico fra gli analisti di polemologia. Studiato nelle Università di Roma e Cassino, questo libro compie un itinerario all'interno delle più importanti teorie sulla guerra e sulla pace.
I conflitti possono essere previsti? Esiste una relazione fra il comportamento dell'opinione pubblica e la possibilità che una guerra possa essere annunciata? Perché i negoziati falliscono? Esiste una guerra giusta? Come può essere spiegato il comportamento pacifista della Chiesa cattolica? E' pacifismo vero?
Quali sono le spinte verso la guerra? Quali considerazioni possono essere fatte alla luce dell'etologia e della sociobiologia? Esiste un desiderio di guerra? Cosa dice la psicanalisi? L'aggressività, la violenza, la morte, in che modo sono correlate con la guerra?
A questa e a tante altre domande risponde con grande chiarezza il volume "Paura e desiderio di guerra", con sottotitolo: Opinione pubblica, politica istituzionale e modelli previsionali. Il libro è il frutto di un lungo lavoro sperimentale e di ricerca nata molti anni or sono dagli studi del sociologo Rocco Turi per la sua tesi di laurea, conseguita con lode, dopo aver lavorato con Francesco Battisti relatore e Pino Arlacchi controrelatore. I temi trattati nella tesi, elaborata in 11 capitoli e 448 pagine, furono nell'ordine:
Studio sociale della guerra: origini e cause;
Rapporto aggressività-guerra negli studi della sociobiologia: G. Bouthoul, K. Lorenz, E.O. Wilson;
Aggressività personale e aggressività organizzata, società animale, società umana, identificazione di gruppo;
Guerra e teoria della sovrappopolazione: le tesi di G. Bouthoul e R. Aron;
Guerra ed economia;
Guerra e capitalismo: marxismo e guerra, Engels e l'Antiduring, Seconda Internazionale e guerra, leninismo e guerra, militarismo e capitale monopolistico;
Le fondamentali teorie della guerra e della pace nel XX secolo; A. Einstein, B. Russel, L. Tolstoi, M.K. Gandhi, S. Santayana, R. Aron;
Psicoanalisi della guerra e le posizioni di Freud e di Glover, teorie pluricausali;
Guerra e politica: tipi di conflitti e considerazioni in termini politologici, "politica dell'esempio reciproco", attuale situazione ed equilibrio internazionale;
La paura della guerra nella opinione pubblica europea, i sondaggi dell'Eurobarometro;
Struttura dell'inchiesta: scopi dell'indagine, Descrizione della Banca dei Dati e delle modalità di campionamento, analisi delle frequenze, rapporti principali tra le variabili;
Tendenze storiche: timore di una prossima guerra mondiale, livello di soddisfazione della vita, atteggiamento generale nei confronti della comunità e grado di attaccamento, atteggiamento nei confronti della società e divisione tra destra e sinistra;
Modelli nazionali; analisi multivariata;
Modelli: Italia, Germania, Francia, Inghilterra, Irlanda, Belgio, Olanda, Danimarca;
Metodologie: indici statistici utilizzati per le correlazioni tra le variabili; regressione multipla;
Regressione a due variabili; coefficiente di determinazione;
Coefficiente di correlazione;
Metodi e modelli che individuano le relazioni tra le variabili; Modelli causali lineari per quattro variabili.
La tesi di Rocco Turi, ormai abbondantemente citata nelle moderne ricerche sulla polemologia è poi cresciuta ancora attraverso numerose altre ricerche e saggi scientifici pubblicati, fra le altre riviste, in "La Critica Sociologica" diretta da Franco Ferrarotti, in "Rassegna di Psicologica", edita dall'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" ed esposti in diversi Convegni Internazionali fra i quali: "La Ragione in guerra", tenuto presso l'Università della Calabria, "Paura e desiderio di guerra nell'attuale situazione politica europea", tenuto nell'Aula Pacis dell'Università degli Studi di Cassino, "Il rischio della guerra nucleare: prospettive di pace e studi psicologici", tenuto al Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Il libro che ne è scaturito ha visto la luce nel 1993 ed è stato successivamente ripubblicato nel 1994 in seconda edizione.
La partecipazione di Rocco Turi in questo volume ha per titolo: "La paura della guerra in Europa rilevata dai sondaggi dell'Eurobarometro".
L'indice del contributo del Sociologo calabrese è il seguente:
1) Omnibus europeo e studio degli atteggiamenti nella Cee;
2) Gli archivi europei di dati sull'opinione;
3) Metodi di campionamento;
4) Questioni metodologiche;
5) Rilevazione degli atteggiamenti verso la guerra;
6) Struttura dell'opinione pubblica dei Paesi europei fra gli anni settanta e gli anni '80: Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Italia, Olanda, Danimarca, Belgio, Lussemburgo, Grecia;
7) Conclusioni: fattori determinanti la paura della guerra in Europa.
Il capitolo curato dal sociologo Rocco Turi si basa sulla creazione di modelli previsionali socio matematici, realizzati personalmente attraverso il procedimento automatico "Regression" dello "Statistical Package for the Social Sciences". Ogni modello espone in valori numerici i coefficienti di regressione multipla che legittimano i rapporti fra le variabili sociologiche studiate. La ricerca è stata svolta nella sua parte finale come borsista presso il "Belgian Archives for the Social Sciences" all'Università di Louvain-la-Neuve (Lovanio) nei pressi di Bruxelles.


L'articolo in "Il Tiraccio" è illustrato con un grafico e con la seguente didascalia: "Questo grafico è estratto dal saggio "La paura della guerra in Europa rilevato dai sondaggi dell'Eurobarometro", in : Paura e desiderio di guerra, Franco Angeli, Milano, 1993. Ogni Paese europeo è stato esaminato dal sociologo Rocco Turi in un lavoro scientifico che comprende ben 26 figure di spiegazione nazionale, realizzato attraverso metodi di calcolo socio matematici che definiscono i rapporti fra i principali indicatori sociali e il timore della guerra". Il saggio di Rocco Turi rappresenta una elaborazione successiva di una piccola parte della sua tesi di laurea, conseguita con la votazione di 110/110 e lode. La tesi di laurea di Rocco Turi è stata successivamente plagiata e non citata da studente dell'Alto Jonio in altra tesi presso una prestigiosa Università italiana.
La Borsa di studio conseguita per svolgere ricerca presso le Università straniere fu la prima fra quelle che solo negli anni successivi fu denominata"Erasmus". Il progetto di ricerca per la tesi di laurea da svolgere all'estero, presentato da Rocco Turi, fu l'unico selezionato e finanziato dall'Università della Calabria.



www.amendolara.eu

maggio 2015

Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu