AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Gazzetta del Sud: Quell'esatta previsione

Centro Studi per Amendolara



Gazzetta del Sud, anno XLII, venerdì 23 aprile 1993
Il dott. Gratteri sui sequestri di persona.
Quell'esatta previsione.
Di Rocco Turi


"Attenzione ad una possibile recrudescenza dei sequestri di persona!": la previsione era esatta. A farla è stata il sostituto procuratore della Repubblica al Tribunale di Locri dott. Nicola Gratteri nel corso di una affollatissima conferenza agli studenti nell'aula magna dell'Università di Cassino. Appena ritornato a Locri il magistrato ha avuto la sorpresa del sequestro dell'ex sindaco di Bovalino Tommaso Mittiga, fortunatamente sventato nel giro di poche ore. Le ipotesi del magistrato fatte a Cassino erano inappuntabili. Ma si fondavano su un concetto chiaro.
"Fino ad ora c'è stato un periodo di tranquillità nei sequestri di persona - ha detto il magistrato Nicola Gratteri - non perché l'attività investigativa si è perfezionata, ma perché le famiglie della 'ndrangheta si sono riunite e hanno deciso che non bisognava, per il momento, continuare con queste clamorose azioni".
Il motivo era da cercare nella grossa mobilitazione delle forze dell'ordine che ribaltavano sui soliti comuni aspro montani migliaia di poliziotti, carabinieri e finanza in un circondario di 40 mila abitanti, per controllare talmente il territorio da non rendere economicamente vantaggiosa ogni loro impresa.
In tempi di sequestri, infatti, Platì, S. Luca, Natile erano un pullulare di forze dell'ordine. Il controllo capillare del territorio, però, ostruiva anche i canali più redditizi del traffico della droga per cui i vantaggi economici previsti scemavano senza possibilità di recupero. La calma rispetto alla mancanza di azioni clamorose, invece, dà maggiore libertà di movimento nel traffico della droga con le regioni del Nord. Da parte dei mafiosi bastano un paio di trasporti di eroina in tempi tranquilli verso la Lombardia o verso il Piemonte, per sostituire un sequestro di persona oggi divenuto ad alto rischio a causa della grande mobilitazione delle forze dell'ordine.
Perché allora il magistrato Gratteri ha ipotizzato un ritorno ai sequestri di persona? Perché da un po’ di tempo a questa parte il traffico della droga viene condotto da famiglie che forse - ha detto il dott. Gratteri - non hanno ben assimilato lo spirito del "capitalismo mafioso", per cui oggi trovano difficoltà di arricchirsi e non riescono a pagare i crescenti debiti. Di fronte a tale circostanza, a parere del sostituto procuratore della Repubblica di Locri, il ritorno ai sequestri di persona può essere ancora vantaggioso nonostante il rischio di un maggior controllo del territorio ad opera delle forze dell'ordine.
D'altra parte, ha continuato il magistrato Gratteri, con la nuova legge sui sequestri c'è stata una paurosa involuzione dal punto di vista investigativo: "Mentre prima - ha detto - le famiglie collaboravano prevalentemente con la magistratura e noi avevamo la possibilità di compiere accertamenti, usare microspie, segnare le banconote e ricostruire i canali, oggi vi è una chiusura totale e siamo considerati dei veri rompiscatole. Le famiglie non hanno più fiducia negli investigatori e questi sarebbero da intralcio alle trattative parallele che indipendentemente avviano i propri emissari. Per le famiglie, lo Stato è diventato un vero nemico".
"E poi - ha continuato il dott. Gratteri - si dice che dal sequestro Casella in poi abbia pagato sempre lo Stato: una volta con i carabinieri, una volta con la polizia, una volta con i servizi segreti. Quindi io ritengo che l'intervento legislativo costituisca una grande involuzione dal punto di vista delle indagini sui sequestri di persona".
C'è da aspettarsi, allora, che le maggiori difficoltà derivanti dall'inchieste sui rapimenti e i superiori dalla scarsa managerialità dei trafficanti di droga possano aprire nuovamente la via dei sequestri e delle preoccupazioni per la gente facoltosa non solo di Calabria.
Rocco Turi



www.amendolara.eu

ottobre 2012


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu