AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Amendolara rinuncia alla Bandiera blu. (2013)

Centro Studi per Amendolara


2013

Amendolara rinuncia alla Bandiera blu
di Rocco Turi



Amendolara non potrà fregiarsi del simbolo della Bandiera blu 2013. Nessuna sorpresa, anche se qualcuno appare deluso; era sufficiente aver seguito la cronaca. A tutti è passata inosservata una verità lapalissiana.
La candidatura di Amendolara alla Bandiera blu 2013 non è mai esistita per il fatto semplicissimo che è stata presentata in ritardo consapevole. Anzi, si tratta di una consapevolezza che ha responsabilità precise nell'Amministrazione comunale. Si è detto che la candidatura era stata presentata in ritardo a causa di una protesta.

Che razza di protesta sarebbe?
Presentare una candidatura in ritardo equivale a una bella e buona rinuncia!

Fra i pochi a ricordarsi della stravagante protesta c'è chi ha ipotizzato un gioco di squadra allo scopo di favorire altri siti altojonici che hanno partecipato alla selezione Bandiera blu 2013 seguendo la prassi rigorosamente.
Anche se l'ipotesi non appare azzardata, ad essa si può aggiungere una causa meno latente e più documentata: la rinuncia per impossibilità di raggiungere il punteggio richiesto. Se così fosse, appare velleitaria e subdola la motivazione scelta (la protesta). Nell'uno o nell'altro caso, insomma, appare evidente il tentativo di aver dissimulato ai cittadini una informazione corretta.
Ma il semplice fatto che la candidatura fosse stata presentata in ritardo non esclude una responsabilità degli stessi cittadini e delle associazioni locali per non aver reagito né replicato, al momento, sulle cause reali del ritardo. Infatti, se si vuole usare un minimo di saggezza, bisogna escludere la causa melensa sull' "invasione" delle piattaforme petrolifere in alto jonio, per le quali il Centro Studi Per Amendolara e Per l'Alto Jonio e amendolara.eu si erano già occupati chiaramente in passato.

Piuttosto, è necessario elogiare la schiettezza con la quale Filippo Sero, sindaco di Cariati, ha spiegato l'esclusione del suo paese dalle Bandiere blu 2013. Con disinvolta sincerità, il sindaco di Cariati ha dichiarato di aver rinunciato a presentare la candidatura della sua Amministrazione comunale perché sarebbe stato impossibile raggiungere il punteggio necessario all'attribuzione della Bandiera blu 2013.
E' evidente che i criteri e i parametri per l'attribuzione della Bandiera blu 2013 sono tali che anche Amendolara avrebbe avuto difficoltà ad ottenere il riconoscimento per quest'anno. Da cui si evince la scelta per l'originale protesta. L'apprezzamento ricevuto dal sindaco di Cariati per la schiettezza della sua dichiarazione non può essere rivolto all'Amministrazione comunale di Amendolara.


www.amendolara.eu
3 maggio 2013.


NOTA DEL LUGLIO 2014:

Rinunciando alla corretta partecipazione al concorso per l'attribuzione della Bandiera blu 2013 a favore di Amendolara, avevo ipotizzato un gioco di squadra che favorisse altri siti. Le informazioni ufficiali spiegavano che quella rinuncia fosse dovuta a una protesta. Strana protesta; protesta incomprensibile per molti.

E nel 2014?
La Bandiera blu è stata assegnata a Trebisacce. Quella rinuncia fu un vero e proprio efficace gioco di squadra.
Aprire gli occhi e guardare oltre la superficie è merce rara...

Rocco Turi

Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu