AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

I PICCOLI ANTITAV DELL'E90 IN ALTO JONIO - PARTE SECONDA (2014)

Centro Studi per Amendolara



2014

Centro Studi per Amendolara e per l'Alto Jonio

I PICCOLI ANTITAV DELL'E90 IN ALTO JONIO
PARTE SECONDA
di Rocco Turi


I politici altojonici finalmente hanno compreso che non bisognava insistere col mettere il bastone fra le ruote dell'Anas. Probabilmente i lavori per la costruzione della nuova strada che attraverserà l'Alto Jonio inizieranno il prossimo anno (non sono convinto, ma ho fiducia).
Avevo scritto già nel febbraio 2013 che con la crisi economica sempre più grave sarebbe stato illogico, inutile, immorale e offensivo cercare di ritardare i lavori della strada all'unico scopo di ottenere visibilità. Una classe politica lungimirante avrebbe dovuto sostenere il veloce inizio dei lavori; essi sono stati ritardati con la banale motivazione su questioni di carattere ambientale, sostenendo la volontà di privati poco interessati allo sviluppo economico. D'altra parte, una schiera di disoccupati non ha avuto il coraggio di sostenere una iniziativa di contrasto alla volontà politica e tutto si è svolto nell'apatia e nell'attesa che la classe politica locale cambiasse opinione.
In questo periodo sono aumentati anche i contatti con il post "I PICCOLI ANTITAV DELL'E90 IN ALTO JONIO", pubblicato il 4 febbraio 2013 nell'Archivio del CENTRO STUDI PER AMEDOLARA E PER L'ALTO JONIO, che è stato l'unico centro culturale altojonico a sostenere l'obiettivo affinché la costruzione della strada iniziasse quanto prima. Questo articolo è riuscito a convincere una classe politica lontana dai reali problemi dei paesi interessati.
Invito a rileggere il pezzo "I piccoli antitav dell'E90 in alto Jonio".
Finalmente gli amministratori hanno ammesso che "lo sviluppo non può più attendere, abbiamo bisogno di opportunità lavorative". Concedendo loro una piccola soddisfazione "procedurale", prima di rinunciare alla inutile protesta, i politici hanno sottolineato che la costruzione della nuova strada va a violentare il territorio. Ok!
La loro conclusione, tuttavia, è degna di nota: "Le opere alternative da noi proposte sarebbero inutili e la violenza al territorio resterebbe. E' meglio dare una risposta alla crisi". Bene, benissimo.
Applausi, davvero applausi scroscianti. Finalmente i politici altojonici hanno compreso che la creazione del lavoro è più importante rispetto alla volontà frenante delle lobby e della personale velleità.
Il CENTRO STUDI PER AMENDOLARA E PER L'ALTO JONIO è sempre presente con idee chiare ed è privo di interesse.


www.amendolara.eu
luglio 2014


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu