AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

In ricordo di Nicola Gerundino

Centro Studi per Amendolara



IL TIRACCIO, anno XX, n.5, giugno 1994, p.9.

In ricordo di Nicola Gerundino.
Di Rocco Turi


Il "Centro Studi per Amendolara" ricorda con profonda commozione la figura di Nicola Gerundino, morto recentemente in un ospedale romano, dopo alcuni mesi di grave malattia. Con Nicola Gerundino se ne va una memoria lucida della storia amendolarese degli ultimi vent'anni.
Giunto alla fine degli anni cinquanta da Montegiordano per aprire una sala da barba, il suo locale fu meta dei pochi abitanti di Amendolara Marina non solo per un taglio di capelli, ma anche per una partita a carte o per leggere gratuitamente il giornale quotidiano. Fu un luogo di vera socialità.
Nicola Gerundino fu conosciuto da tutti come persona buona, gentile, amabile, altruista, lavoratore. Fu anche il primo operatore commerciale che offrì un vero bazar di mille articoli e diede il suo contributo a quella crescita sociale, sia pure breve, che si è prodotta nel paese in questi anni. Amava ricordare - con un pizzico di civetteria - che nel suo piccolo locale era possibile acquistare di tutto. In tal modo gli amendolaresi evitavano di recarsi a Trebisacce o a Cosenza: "alla Standa", si diceva allora. Il segreto della sua attività era che ad ogni richiesta non esaudita prometteva di rifornirsi per il futuro e di non deludere le aspettative. Per questo era anche lungimirante e amava il suo lavoro.
Come operatore scolastico fu gran lavoratore e stimato da tutti. Fu tra gli artefici della crescita e dello sviluppo del Liceo di Amendolara Marina.
Le molteplici attività di Nicola lo hanno legittimato come un vero personaggio. Chi non lo conosceva?
Chiunque giungesse ad Amendolara Marina era quasi obbligato di incontrarlo almeno per una volta. Presso Nicola era possibile acquistare il giornale, ma anche il profumo, il detersivo, il giocattolo o il francobollo. Di tutto. A tutti dava una risposta utile, una mano per risolvere problemi piccoli, quotidiani ma necessari: affittare un appartamento per l'estate, cercare un passaggio in auto, incontrare qualcuno o conoscere fatti e personaggi, umori e stati d'animo.
E' certo che da qui a molti anni ancora chiunque giungerà ad Amendolara chiederà di lui e lo ricorderà, anche per un attimo, con simpatia e con affetto per un aneddoto, una comune storia antica, un particolare allegro o triste su cose amendolaresi o di altro genere. Tutto servirà a spiegare la sua generosità, la sua classe di uomo d'altri tempi. Un signore vero.


Nell'Archivio del Centro Studi Per Amendolara è custodito uno dei prodotti del marketing 1966-67 di "mastro" Nicola all'epoca del suo negozio di barbiere, come si diceva in quei tempi memorabili, laddove la gente si riuniva nel salottino per socializzare e discutere animatamente. Nella storia sociale di Amendolara Marina non si può prescindere da quella fase. Ebbene: in archivio CSA è presente uno di quei calendarietti profumati del 1967 con ciuffetto e filo verde per appendere, tipicamente da barbiere, distribuiti da Nicola Gerundino per la pubblicità della sua bottega. E' un calendario della serie INTERNATIONALE SEXI CINEMA con le foto giovanili delle attrici famose all'epoca: Jane Mansfiel, Claudia Cardinale, Valeria Fabrizi, Cristina Gaione, Britt Marie Eklund, Maria Perschy, Carrol Baker, Margaret Lee, Anita Sanders. Sul retro copertina c'è l'immancabile pubblicità della SALA DA BARBA GERUNDINO NICOLA AMENDOLARA MARINA (CS), con gli <<Auguri di buone feste ai signori clienti>>. Una vera chicca!. (RT)


www.amendolara.eu
Maggio 2012


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu