AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

In ricordo di Pietro Mennea

Centro Studi per Amendolara


In ricordo di Pietro Mennea (21 marzo 2013)
Di Rocco Turi



Poco fa ho appreso al telegiornale che Pietro Mennea è morto. Una persona che ha fatto dell'impegno la sua ragione di vita, purtroppo ci ha lasciati; ma il suo esempio è rimasto. Alla fine degli anni sessanta vedevo in Mennea la forza, l'impeto, la serietà, la carica, la voglia di fare le cose per lasciare un segno alla vita; vedevo in lui il coraggio di affrontare obiettivi "impossibili", la forza di osare l'inosabile, un simbolo di ragazzo del sud consapevole di dover affrontare la vita partendo un passo indietro rispetto agli altri. Egli sapeva che, per fare le cose, un ragazzo del sud deve "fare" più degli altri e per essere uguale agli altri deve rendere il doppio degli altri. Ho seguito i risultati ottenuti da Pietro Mennea non tanto perché arrivava primo al traguardo, ma perché dalla sua immagine traspariva il desiderio di vincere solo con i suoi muscoli e la sua forza interiore.
La sua indole era connaturata a una personalità acquisita in contatti umani e sociali transculturali che, dopo aver lasciato la sua Barletta, lo hanno arricchito; ogni fase della sua vita era improntata sempre a un obiettivo nuovo: lo dimostrano i risultati ottenuti oltre quelli sportivi.
Mennea rimane nel cuore di coloro che affrontano la vita non seguendo le tracce degli altri, ma realizzando nuove strade e disegnando nuovi percorsi come fa lo scalatore temerario che affronta il rischio con coraggio e rischia di precipitarsi; come fanno tutti coloro che non si accontentano della banalità.
L'augurio è che Mennea diventi un esempio vero per tutti i ragazzi altojonici.

www.amendolara.eu
21 marzo 2013








Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu