AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Olimpiadi di Roma 1960

Centro Studi per Amendolara



PROSPETTIVE MERIDIONALI, anno XVII, 25 agosto 2000.

OLIMPIADI di ROMA 1960.
Lettera aperta al Sindaco di Cassano.
Di Rocco Turi


Gentile Signor Sindaco, da oltre un anno desideravo rivolgermi al Comune di Cassano per sottoporre all'attenzione del Sindaco un increscioso episodio di carattere culturale, osservato a Sibari nei pressi del bivio per Doria. In quella località esisteva da 40anni una Stele (in cemento e marmo iscritto) in ricordo del passaggio della fiaccola proveniente da Atene, all'epoca delle Olimpiadi di Roma 1960, delle quali proprio oggi ricorre il 40° anniversario del suo inizio. Quella Stele giaceva sotto l'incuria assoluta, abbandonata a se stessa sin dall'epoca della sua collocazione. Eppure costituiva l'unico documento in ricordo di un evento importantissimo per la cultura autoctona e la memoria del tempo.
Vero è che le giovani generazioni non mostrano alcun interesse per la memoria locale e, forse, deriva proprio da tutto questo il degrado culturale e l'arretratezza in cui versa il "nostro" alto jonio. Io, infatti, sono originario di Amendolara e ad ogni passaggio dal bivio per Doria osservavo la Stele con grande malinconia e particolare amarezza, per il modo in cui era stata abbandonata. Eppure, quella Stele rappresentava l'unico segno in Calabria del passaggio della fiaccola olimpica da Crotone a Roma, di cui è possibile, per fortuna, documentarne ancora le fasi attraverso le ricerche negli archivi privati.
L'unica cosa che potevo permettermi era di documentare fotograficamente la Stele abbandonata per arricchire il mio archivio (Centro Studi per Amendolara e l'Alto Jonio). Ad uno dei miei passaggi ebbi modo, fortunatamente, di provvedere in tempo a tutto questo.
Quella Stele - oggi - è stata del tutto cancellata anche fisicamente, oltre che dalla memoria. Infatti, la costruzione del nuovo svincolo nei pressi del bivio di Doria ha completamente travolto il manufatto in cemento e marmo, corredato anche da alcune citazioni storiche del Lenormant. Per fortuna sono rimaste le fotografie in mio possesso per documentare quella storia dell'alto jonio "sparito". Mi chiedo perché mai l'amministrazione comunale di Cassano sia rimasta indifferente a tutto questo. Ecco perché, la questione è stata da me definita "incresciosa" sul piano culturale.
Le chiederei, Signor Sindaco, di adoperarsi affinché la Stele, a ricordo di un evento importantissimo per noi "altojonici", venga ripristinato. Anzi: valorizzato. Sul piano politico sarebbe molto producente per il Sindaco e l'Amministrazione comunale che ella rappresenta. Sul piano culturale sarebbe un vero recupero e una vera risorsa. Potrei offrirle la documentazione necessaria per ripristinare il manufatto e rievocare l'evento. Mi scriva, se tutto questo le interessa. Cordiali saluti.


Provare a indovinare se c'è stato un seguito. Ezio Greggio di <<Striscia la notizia>> farebbe un cenno di <<no>> con la testa. Proprio così! Visto mai che dalle nostre parti queste cose suscitano interesse? (RT)


www.amendolara.eu
Maggio 2012


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu