AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Rocco Turi finalista al Premio Rhegium Julii (1991)

Centro Studi per Amendolara



Rocco Turi finalista al Premio Rhegium Julii (1991)

Rocco Turi e Nicola Tranfaglia finalisti al Premio Rhegium Julii (1991)

Gazzetta del Sud
Anno XL - Martedì 8 ottobre 1991, p. 3.

PAGINATRE'

Domani e l'11 si riunisce la giuria
Finalisti del Rhegium


REGGIO CALABRIA - Conclusa la parentesi estiva che ha visto il Rhegium Julii impegnato nel progetto maremonti sul doppio versante dei Caffè letterari dell'Oasi di Pentimele (patrocinati dall'assessorato comunale alla Cultura) e dei "Venerdì culturali" di Gambariestate (promossi dall'Amministrazione comunale di S. Stefano) l'associazione reggina è impegnata nella fase organizzativa della 24. edizione dei premi letterari.
La giuria, articolata in tre sezioni, si riunirà per la scelta dei vincitori dei “Rhegium Julii" 1991 domani (narrativa, saggistica, giornalismo, poesia) e l'11 ottobre a Reggio (studi meridionalisti e opere inedite).
Queste le opere finaliste per le varie sezioni.

Narrativa: "Il passo dell'unicorno" (Mondadori) di Lorenzo Mondo; "Capri e non più Capri" (Mondadori) di Raffaele La Capria; "Io venia pien d'angoscia" (Longanesi) di Michele Mari; "Re di sabbia" (Rusconi) di Gino Montesanto; "Interno Argentino" (Rizzoli) di Alberto Ongaro, e "Tra le mura stellate" (Mondadori) di Gina Lagorio.

Saggistica: "Elogio della luce" (Adelphi) di Giovanni Macchia; "Fantasie d'avvicinamento" (Mondadori) di Andrea Zanzotto; "Terre del mito" (Mondadori) di Giuseppe Conte; "La sala rossa" (Bollati) di Luca Toschi; "Lo schiaffo di Svevo" (Camunia) di Walter Pedullà e "La vita imperfetta" (Marietti) di Angiola Ferraris.

Giornalismo: "I padroni dell'universo" (Bompiani) di Enrico Franceschini; "A via della Mercede" (Rizzoli) di Giampiero Mughini; "Il chi è dei post comunisti" (Rizzoli) di Guido Quaranta; "Bagdad" (Mondadori) di Fabrizio del Noce, e "Un eroe borghese" (Einaudi) di Corrado Stajano.

Studi meridionalistici: "Poesia e religione" (Edisud) di Luigi Reina; "Rosario Romeo" (Laterza) di Guido Pescosolido; "La mafia come metodo" (Laterza) di Nicola Tranfaglia, "Il Decamerone popolare" (Leonardo) di Giuseppe Sabini; "Droga e società in Calabria" (Rubbettino) di Rocco Turi.

Più complesso il lavoro di selezione per la sezione poesia, che vede tra i finalisti alcuni tra i più rappresentativi nomi del panorama nazionale; da Attilio Bertolucci a Nelo Risi; da Patrizia Valduga a Valentino Zeichen, ed una folta rappresentanza calabrese. Citiamo, fra gli altri, Pietro Aloise, Giusi Verbaro, Antonino Freno e Adriana Condemi. Con l'incontro di Roma, fissato per domani, si apre il ciclo delle iniziative programmato dal sodalizio reggino per l'autunno '91, che si preannunzia ricco di appuntamenti culturali. Anche quest'anno, infatti, l'intensa attività del Rhegium Julii non si esaurisce con la cerimonia di consegna degli omonimi premi letterari fissata per il 30 novembre al Teatro comunale, ma comprende una serie di incontri con l'autore che privilegeranno il mondo della scuola e dei giovani.
La città sarà ancora una volta chiamata a confrontarsi con alcuni tra i più rappresentativi esponenti del mondo della letteratura del panorama nazionale. Come per il passato il premio Rhegium Julii si avvale del patrocinio dei ministeri Beni culturali, Pubblica istruzione e Turismo e della Regione Calabria, e del sostegno delle amministrazioni comunali e provinciali di Reggio Calabria.


www.amendolara.eu
maggio 2015


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu