AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Si dice a Vibo Valentia

Centro Studi per Amendolara



Inedito del 1992

Si dice a Vibo Valentia
Opinioni dei cittadini
raccolte da Rocco Turi



"La disoccupazione giovanile e la criminalità giovanile a Vibo preoccupano sempre di più."

"Mancano le strutture che possano dare la possibilità ai giovani di affermarsi, di consolidare le proprie esperienze ed i propri ideali. Insomma è lo Stato che manca, lo Stato come organizzazione, come Governo, come Provincia e come Regione."

"La nostra scuola è in un edificio fatiscente. Stamattina, per esempio, si è allagata."

"La nostra scuola era un condominio per abitazioni. La mia classe è in una cucina. Queste scuole così ricavate sono anche molto pericolose. Infatti le scale della nostra scuola, progettate per resistere al massimo a cento o duecento persone tutte insieme, in realtà reggono ogni giorno anche 700 - 800 studenti. Perciò il pericolo è sempre in agguato."

"Non esiste una palestra. La ginnastica noi la facciamo in un garage che, però, ora è considerato inagibile perché vi sono dei pilastri in cemento con pericolosi spigoli."

"Noi vorremmo delle strutture efficienti per far capire quanto valiamo. Qui non ci sono strutture, non c'è la possibilità di dimostrare quello che sappiamo fare. Devi per forza lasciare la Calabria e questo ambiente."

"Il nostro futuro è sicuramente lontano da Vibo e dalla Calabria perchè qui manca lo Stato."
"Credo che tutti i giovani andremo via da Vibo."

"Parliamoci chiaro: la mafia è più grande di noi. Non è possibile contrastarla solo con le parole, anche se lo facciamo per quanto è nelle nostre facoltà. Servono i fatti. E' necessario raccogliere i giovani intorno alle strutture che educhino e intorno ai principi della democrazia."

"Dare all'educazione civica più importanza e dignità."

"A Vibo circola una storiella: dei politici il 10% è migliore di quelli che li hanno eletti, il 10 % è peggiore e l'80% rispecchia fedelmente la gente che vive in città."

"Vibo ha perduto i lati positivi del paese e ha acquistato tutti i lati negativi della città."

"Se passeggi per la città, Vibo appare certamente una città ricca ma il benessere economico non è supportato da una adeguata produzione della ricchezza. Appare che la qualità della vita sia a un buon livello; tutta la gente ha di che vivere ma vi è una corsa sfrenata al vivere meglio ed alla ricerca del surplus. Chi non ci riesce - dicono a Vibo - ogni mezzo appare lecito.
E il malessere è possibile osservarlo nella conflittualità creata dal mondo giovanile in atti di piccola criminalità legati alla droga. Alcune decine di omicidi verificatisi nel corso degli ultimi anni intorno al vibonese ne sono il sintomo più allarmante."

"A Vibo c'è un degrado culturale pauroso. Apparentemente nascono delle associazioni molto impegnate e si danno da fare ma scompaiono con la stessa velocità."

"A Vibo non è possibile fare dello sport se non a pagamento: non vi sono strutture polivalenti che funzionino."

"A Vibo manca l'effetto socializzante."

"A Vibo ognuno vuole diventare sindaco anche solo per un giorno. Vuole che il suo nome sia scritto da qualche parte."

"Per uscire da questo baratro ognuno di noi nel proprio campo deve impegnarsi e fare il proprio dovere."

"Vorrei che Vibo fosse una provincia di esempi e di valori."

"Per noi di Pizzo, nel passato Vibo era un punto di riferimento, era la città, era la nostra capitale. Oggi lo è solo dal punto di vista economico, nel senso che vi circolano molti soldi; vi sono negozi che non hanno nulla da invidiare a quelli di via Montenapoleone. Però, accanto a questa immagine non esiste la base su cui possa effettivamente sorgere una città di valori."

"20 anni fa era un grosso centro di cultura meridionale. Il liceo classico di Vibo era all'avanguardia in tutto il sud."

"I giovani di Vibo passeggiano e sono tentati dalla criminalità. I giovani passano una parte della loro vita fuori da Vibo e quando ritornano sono tagliati fuori dai problemi della città."

"La criminalità non dà tranquillità ai vibonesi."


www.amendolara.eu
gennaio 2013


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu