AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Successo dell'ESPOSIZIONE FILATELICA NAZIONALE (1) (1995)

Centro Studi per Amendolara


75° Giubileo Madonna della Salute

CENTRO STUDI PER AMENDOLARA E PER L'ALTO JONIO
(ARCHIVIO)

IL QUOTIDIANO, anno 1, n. 67, 30 agosto 1995, p. 15.

Filatelia ad Amendolara
Successo della mostra a soggetto religioso con 16 espositori
Per l'occasione una cartolina in 300 esemplari

Articolo di F. M.



Amendolara - Amendolara ha chiuso col "botto" le manifestazioni dell'estate '95. Per tre giorni è stata l'indiscussa capitale dell'Alto Jonio grazie all'"Esposizione filatelica nazionale a soggetto religioso". La mostra, organizzata dal Centro studi per Amendolara e per l'Alto Jonio, diretto dal sociologo Rocco Turi, è stata dedicata ai 75 anni di culto per la Madonna della Salute. Suggestiva la cerimonia di inaugurazione, con il taglio del nastro del vescovo della Diocesi di Cassano, Andrea Mugione e del sindaco di Amendolara, Maria Rita Acciardi.
L'affluenza di pubblico, nella scuola elementare della Marina, è andata oltre ogni più rosea previsione. All'allestimento, hanno partecipato l'ente Poste italiane che, per la circostanza, ha emesso un annullo apposito dedicato alla manifestazione, e il Centro studi di Filatelia, Numismatica e Storia postale calabrese di Rende.
Una mostra dunque, a carattere nazionale. Rocco Turi, con il patrocinio del Comune, ha portato ad Amendolara i collezionisti italiani più prestigiosi e, tra essi, Pippo Fonseca di Messina, che si è fregiato, in altra circostanza, della medaglia d'oro internazionale per la filatelia. L'ente Poste, tra gli oggetti d'epoca esposti, ha presentato una macchina morse e un timbro per tassate da 3 centesimi, usato fino al 1869. I due oggetti di particolare interesse, fanno parte della collezione privata "D'Angelo". Per la filatelia, sono stati 16 gli espositori italiani: Ida Morandini di Trento, Alfio Fiorini di Mantova, Agostino Cerini di Roma, Maurizio Prosperi di Latina, Gabriele Spinucci di Fermo - Ap, Maurizio Di Donato di Chieti, Vito Mancini di Molfetta - Ba, Vincenzo Scicutella di Bari, Patrizia Luperto di Lecce, Ferdinando Morrone di Rende, Silvio Perna di Cosenza, Don Francesco De Simone di Crotone, il Circolo Filatelico Peloritano di Messina e i collezionisti messinesi Giuseppina De Vita, Giuseppe Fonseca e Don Antonio Merlino. Un elenco di nomi noti a livello internazionale, nel mondo della numismatica. Il tema tracciato dalla mostra, è stato di carattere religioso. Attraverso l'esposizione, si ha quasi una storiografia completa di santi, madonne, della Chiesa, del papato e via dicendo. Extra tema, hanno esposto Carlo Boglioli, di Amendolara, Aurelia Gerundino di Ravenna e Rocco Turi di Amendolara. Il premio, quale miglior espositore, è andato ad Agostino Cerino di Roma, per "La Sacra Bibbia". A ricordo del LXXV anno di Culto della Madonna della Salute, il "Centro studi per Amendolara" ha distribuito, gratuitamente, una cartolina ufficiale realizzata in 300 esemplari numerati e 11 prove di stampa. All'inaugurazione, hanno partecipato personalità del mondo culturale, religioso e politico tra cui Antonio Lavorato, coordinatore di Forza Italia per l'Alto Jonio e la Sibaritide, e Franco Pacenza, consigliere regionale del Pds. (F.M.)


L'articolo su IL QUOTIDIANO risulta corredato di riproduzione dell'annullo postale dedicato alla manifestazione.

www.amendolara.eu
luglio 2014


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu