AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Successo dell'ESPOSIZIONE FILATELICA NAZIONALE (2) (1995)

Centro Studi per Amendolara


75° Giubileo Madonna della Salute

CENTRO STUDI PER AMENDOLARA E PER L'ALTO JONIO
(ARCHIVIO)

IL TIRACCIO, anno XXI, n.8, settembre-ottobre 1995, p.5.

Speciale Amendolara
Successo della Esposizione Filatelica Nazionale
a soggetto religioso di Amendolara. Molti gli espositori.

Articolo di Raffaele Galasso



Nel quadro delle manifestazioni della "Estate Amendolarese 95" si è tenuta presso l'edificio delle Scuole Elementari di Amendolara Marina la "Esposizione Filatelica Nazionale a Soggetto Religioso", dedicata alla Madonna della Salute nel suo LXXV anno di culto.
Un evento importante, di spessore nazionale e comunque eccezionale per l'Alto Jonio cosentino non aduso a manifestazioni del genere, voluto caparbiamente e realizzato dal Centro Studi Per Amendolara e per l'Alto Jonio, ma soprattutto grazie al sociologo prof. Rocco Turi, protagonista del dibattito culturale nell'Alto Jonio cosentino, il quale ha curato personalmente una intera sezione della Esposizione, quella relativa alle immagini sacre che tanto interesse ha destato fra i numerosissimi visitatori, fra i quali il Vescovo di Cassano Jonio Mons. Andrea Mugione che, insieme al sindaco della cittadina jonica Arch. Maria Rita Acciardi, ha tagliato il nastro dell'inaugurazione. Il Prof. Rocco Turi ha curato anche alcuni interessantissimi spazi dedicati all'attività del Centro Studi Per Amendolara di cui è il fondatore.
La mostra ha messo insieme ben sedici espositori italiani, da Ida Morandini da Pedrazzo, Trento, ad Alfio Fiorini di Mantova, da Agostino Cerini da Roma a Maurizio Prosperi di Latina, oltre a Gabriele Spinucci da Fermo, Ascoli Piceno, Maurizio Di Donato da Chieti, Vito Mancini da Molfetta, Vincenzo Scicutella da Bari, Patrizia Luperto da Lecce, Ferdinando Morrone da Rende, Silvio Perna da Cosenza, Francesco De Simone da Altilia, il Circolo Filatelico Peloritano da Messina, Giuseppina De Vita da Messina, Giuseppe Fonseca da Messina, Don Antonio Merlino da Messina. Le serie riguardano figure ed eventi religiosi.
Vetrine a parte e, quindi, extra tema, per Carlo Boglioli da Amendolara con "Gronchi rosa e altri valori", Aurelia Gerundino da Ravenna con "Vaticano e vari ricordi", lo stesso Rocco Turi con "Vie dell'Est".
L'Ente Poste è stato presente attivamente alla manifestazione con esposizione di oggetti d'epoca. A ricordo, infine, del LXXV anno di culto della Madonna della Salute è stata distribuite gratuitamente una cartolina ufficiale realizzata in trecento esemplari numerati e undici prove di stampa. Sabato 26 agosto è stato aperto all'interno della Esposizione l'Ufficio postale distaccato dell'Ente Poste Italiane con utilizzo dello speciale annullo figurato dedicato alla manifestazione. Questa mostra, che ha rappresentato quanto di meglio ed importante sia stato mai realizzato nel Comprensorio dell'Alto Jonio cosentino, è stata curata dall'Ente Poste Italiane, dal "Centro Studi di Filatelia, Numismatica e Storia Postale Calabrese", ed ha avuto il patrocinio ufficiale dall'Amministrazione Comunale di Amendolara.
Presenti alla inaugurazione personalità del mondo culturale, religioso, politico, tra cui il Coordinatore della zona Alto Jonio - Sibaritide di Forza Italia Antonio Lavorato. Successo, dunque, largamente previsto per un avvenimento di grande richiamo, ma che ha superato largamente ogni pur rosea previsione vista l'affluenza di pubblico alla esposizione. (Raffaele Galasso)


Il sacerdote don Francesco De Simone, calabrese di Altilia (Crotone), è uno dei più importanti collezionisti filatelici italiani.

www.amendolara.eu
luglio 2014



Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu