AMENDOLARA.EU - Foto, Video, Cultura, Tradizioni ed Eventi

Cerca

Vai ai contenuti

Una tradizione da abolire immediatamente

Centro Studi per Amendolara



IL TIRACCIO, anno XX, n.4, aprile-maggio 1994, p.8.
Giornale Radio Rai della Calabria, 22 aprile, prima edizione.
Servizio del TG3 Rai, 21 aprile 1994, seconda edizione.

Una tradizione da abolire immediatamente.
Di Rocco Turi


Per la storia, ecco il testo del servizio curato dal giornalista Oloferne Carpino, andato in onda il 21 aprile 1994 nel corso della seconda edizione del TG3 regionale della Rai calabrese:

<<Una tradizione da interrompere e abolire immediatamente. Non soltanto perché contrasta con un buon senso, ma soprattutto perché contribuisce al depauperamento del già precario patrimonio boschivo della zona.
E' quello che chiedono quasi tutte le associazioni ambientaliste, dal WWF alla Legambiente, dagli Amici della Terra alla Lipu, da Pro Natura a Italia Nostra, al sindaco di Amendolara, un piccolo centro dell'Alto Jonio cosentino, dove ogni anno si festeggia lo scempio del taglio indiscriminato di un gran numero di pini mediterranei che poi vengono dati alle fiamme attraverso giganteschi falò nelle piazze e lungo le strade del paese.
Questa discutibile tradizione è legata ai solenni festeggiamenti in onore del Patrono San Vincenzo Ferreri, durante l'ultima decade di aprile. L'usanza di tagliare gli alberi e poi bruciarli, pare abbia avuto inizio oltre un secolo fa. Contro simile usanza, da alcuni anni sta combattendo una tenacia battaglia, ma con scarsi risultati, purtroppo, il Centro Studi per Amendolara.>>

Il servizio di Oloferne Carpino è stato ripetuto anche al Giornale Radio Rai della Calabria, nel corso della prima edizione del 22 aprile.
Le immagini del servizio Rai sono state offerte dalla Videoteca dell'Archivio storico del "Centro Studi per Amendolara", impegnato ormai da oltre venti anni a ricercare (con autonomi finanziamenti) la vera tradizione sociale di questo antico paese.
Una doverosa precisazione: la lettera aperta al sindaco di Amendolara arch. Acciardi, pubblicata sul numero precedente del Tiraccio, oltre al Wwf, Legambiente, Italia Nostra, Lipu e Csa, ha ricevuto pure l'adesione di AMICI DELLA TERRA, PRO-NATURA e migliaia e migliaia di cittadini calabresi.
Un ringraziamento particolare al mensile "Calabria", organo ufficiale del Consiglio Regionale della Calabria, per aver ospitato sin dal 1990 i primi articoli di denuncia sulla crisi ambientale di Amendolara.


www.amendolara.eu
aprile 2012


Home | Presentazione | News | Galleria Fotografica | Monumenti | Feste e Tradizioni | Video | Contatti | Download | Links | Guestbook | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu